Home . Fatti . Esteri . Trump a Kim: "Pronti a colpire". Tokyo schiera missili

Trump a Kim: "Pronti a colpire". Tokyo schiera missili

ESTERI
Trump a Kim: Pronti a colpire. Tokyo schiera missili

(Foto Afp)

Ancora un avvertimento e un consiglio da Donald Trump a Kim Jong-Un. "Le soluzioni militari sono ora pienamente predisposte, pronte al via, nel caso in cui la Corea del Nord dovesse agire in maniera poco saggia. Si spera che Kim Jong-Un trovi un'altra strada!" ha scritto il presidente americano su Twitter.







"Se quest'uomo farà qualcosa nei confronti di Guam, o altro territori degli Usa o dei nostri alleati, si pentirà, e lo farà velocemente", ha detto ancora Trump. "Spero che comprenderanno la gravità di quello che ho detto, ed io quello che dico lo mantengo, perché quello che ho detto è molto facile da capire", aveva esordito parlando ai giornalisti nel suo golf resort in New Jersey dove sta trascorrendo le vacanze.

Nel frattempo, nel timore che la Corea del Nord possa veramente lanciare missili contro Guam, il governo giapponese ha deciso di schierare i missili intercettori Patriot in diverse postazioni della zona occidentale del Paese. Lo ha annunciato oggi il ministero della Difesa di Tokyo, sottolineando che spera che il dispiegamento del sistema di difesa missilistico possa essere completato entro domani mattina a difesa del territorio giapponese - le prefetture di Shimane, Hiroshima e Kochi - che rientra nella traiettoria di un eventuale lancio missilistico nordcoreano.

La Russia considera che sia "molto alto il rischio" di un conflitto tra Stati Uniti e Corea del Nord. A dichiararlo il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov sottolineando come vi siano "minacce dirette del ricorso alla forza". Lavrov ha poi ribadito che per la Russia è "inaccettabile" che la Corea del Nord possieda armi atomiche, conclude la dichiarazione riportata dall'agenzia Tass.

L'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, ha convocato per il 14 agosto una riunione straordinaria della commissione Politica e Sicurezza" per discutere i possibili prossimi passi per la situazione" in Corea del Nord. Lo riferisce una nota del Servizio europeo per l'azione esterna.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI