Home . Fatti . Esteri . Barcellona, terroristi preparavano attacco con 'madre di Satana'

Barcellona, terroristi preparavano attacco con 'madre di Satana'

ESTERI
Barcellona, terroristi preparavano attacco con 'madre di Satana'

(Afp)

Mohammed Houli Chemlal, il 21enne rimasto ferito nell'esplosione di una casa ad Alcanar, ha confermato oggi in tribunale quanto aveva già dichiarato alla polizia catalana sul progetto di un attentato ancora più grave di quello di giovedì scorso a Barcellona. Comparso in aula assieme agli altri tre arrestati, Chemlal ha parlato per oltre un'ora e ha risposto a tutte le domande, hanno riferito fonti giudiziarie citate dai media spagnoli.

Secondo le rivelazioni di Chemlal, il gruppo terrorista stava preparando un attentato dinamitardo a Barcellona. Per compierlo, il gruppo stava realizzando dell'esplosivo a base di perossido di acetone (Tatp), noto anche come 'madre di Satana' e utilizzato anche in altri attentati rivendicati dallo Stato Islamico. L'esplosione che ha distrutto la casa di Alcanar ha costretto il resto del gruppo a ripiegare sull'attacco con il furgone.

Chemlal ha poi raccontato ai giudici che il piano dei terroristi era colpire la basilica della Sagrada Familia e altri luoghi simbolo di Barcellona, e che l'imam Abdelbaki Es Satty era l'ideologo del gruppo e voleva immolarsi. Anche gli altri tre arrestati hanno confermato il ruolo dell'imam, morto nello scoppio del covo di Alcanar.

Houli Chemlal è stato interrogato per primo. Successivamente è stato interrogato Driss Oukabir, che ha cambiato la prima versione fornita agli inquirenti. Inizialmente aveva accusato il fratello minore, poi rimasto ucciso a Cambrils, di avergli rubato il passaporto per affittare il furgone con il quale è stato compiuto l'attacco terroristico sulla Rambla. Oggi ha ammesso di aver affittato lui il furgone, ma ha aggiunto che credeva servisse per un trasloco per altri tre membri del gruppo. A seguire sono stati interrogati Mohamed Aallaa e Salah El Karib.

La procura ha chiesto la conferma del carcere cautelare per tutti e quattro con l'accusa di partecipazione a gruppo terrorista, omicidio, strage e possesso di esplosivi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI