Home . Fatti . Esteri . Kim agli Usa: "Ritorsione sarà spietata"

Kim agli Usa: "Ritorsione sarà spietata"

ESTERI
Kim agli Usa: Ritorsione sarà spietata

(Afp)

Se gli Stati Uniti andranno avanti con le esercitazioni militari congiunte con la Corea del Sud ci saranno 'ritorsioni spietate'. Pyongyang torna a minacciare Washington all'indomani dell'avvio delle manovre di carattere difensivo delle forze americane e sudcoreane sul mare orientale.

Potrebbe esserci una "spietata rappresaglia e punizione", ha detto un portavoce militare del regime nordcoreano all'agenzia ufficiale Kcna. "Gli Stati Uniti - ha aggiunto - saranno ritenuti del tutto responsabili delle conseguenze catastrofiche che scaturiranno da manovre di guerra così aggressive e sconsiderate, in quanto hanno scelto un confronto militare con la Repubblica popolare di Corea".

Le manovre militari, denominate 'Ulchi Freedom Guardian', vedranno per i prossimi 11 giorni circa 50mila militari sudcoreani e circa 17.500 americani impegnati in una simulazione al computer di una guerra nella penisola coreana.

Con le esercitazioni quindi si vuole "assicurare che siamo pronti a difendere la Corea del Sud e i nostri alleati", ha affermato il capo del Pentagono, James Mattis.

L'ammiraglio Harry Harris, capo delle forze armate americane nel Pacifico, ha sottolineato tuttavia che, quando si tratta di risolvere le "sfide" presentate dal regime nordcoreano, "il punto di partenza più importante è un punto di partenza diplomatico".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI