Home . Fatti . Esteri . Rotterdam, allerta per furgone con bombole gas: due arresti

Rotterdam, allerta per furgone con bombole gas: due arresti

ESTERI
Rotterdam, allerta per furgone con bombole gas: due arresti

(AFP PHOTO)

Due arresti e allerta alta. Continuano le indagini sul furgone carico di bombole di gas fermato a Rotterdam, che ha portato ad annullare un concerto in città.

Le autorità hanno ricevuto dai colleghi spagnoli "un'informazione concreta" su un progetto di attentato contro la sala concerti Maassilo, dove avrebbe dovuto esibirsi il gruppo americano 'Allah-Las' in un concerto che è stato poi annullato all'ultimo minuto. "Avevamo un'informazione concreta che sarebbe stato commesso in quella data un attentato, un quel luogo, contro quel gruppo rock", ha dichiarato il capo della polizia della città olandese, Frank Paauw.

Le autorità fanno poi sapere di aver arrestato una seconda persona in relazione all'allerta: il secondo arresto è avvenuto alle due di notte nella cittadina di Nordbrabant, vicino al confine con il Belgio: un 22enne è stato arrestato nella sua abitazione durante una perquisizione.

Riguardo al primo arresto, invece, si tratta di un meccanico spagnolo che era alla guida del furgoncino carico di bombole. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, l'uomo al momento dell'arresto era ubriaco ma avrebbe comunque dato una spiegazione plausibile del carico. 'El Mundo' ha riportato che le autorità spagnole affermano che finora non sono stati riscontrati collegamenti tra il fatto di Rotterdam e gli attentati.

Il sindaco di Rotterdam Ahmed Aboutaleb ha invitato a non saltare subito alle conclusioni, sottolineando che lo spagnolo arrestato potrebbe essere del tutto estraneo ai fatti. Era stato lo stesso Aboutaleb a ordinare la cancellazione del concerto dopo una soffiata della polizia iberica sui rischi di un attentato durante l'esibizone del gruppo rock americano.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI