Home . Fatti . Esteri . Scintille Washington-Mosca, Trump chiude consolato russo

Scintille Washington-Mosca, Trump chiude consolato russo

ESTERI
Scintille Washington-Mosca, Trump chiude consolato russo

(Afp)

Il dipartimento di Stato americano ha ordinato alla Russia di chiudere il proprio consolato a San Francisco in risposta alla richiesta russa di ridurre il personale della missione diplomatica americana in Russia. Gli Stati Uniti hanno anche chiesto una riduzione della presenza diplomatica russa a Washington e New York entro sabato, con la chiusura della sede della cancelleria a Washington e della sede del consolato a New York. La decisione porta a tre il numero delle sedi consolari che ciascun paese ha sul territorio dell'altro. Il presidente russo Vladimir Putin aveva annunciato a luglio che la missione diplomatica americana in Russia doveva essere ridotta come conseguenza delle nuove sanzioni approvate dal Congresso di Washington. Il Dipartimento di Stato ha detto oggi di aver accolto la richiesta russa, "un'azione" - ha sottolineato la portavoce Heather Nauert - ingiustificata e dannosa per le relazioni tra i nostri Paesi".

Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha espresso preoccupazione al segretario di stato americano Rex Tillerson nel corso di una telefonata per quella che Mosca definisce una "escalation di tensione" tra i due Paesi. La conversazione telefonica tra i due è avvenuta per iniziativa di Washington, che ha comunicato alla Russia la richiesta di ridurre le sue rappresentanze diplomatiche negli Stati Uniti, secondo quanto ha riferito il ministero degli Esteri di Mosca in un comunicato. "Non siamo stati noi ad avviare le tensioni", si legge. "Mosca studierà attentamente le nuove misure annunciate dagli americani, dopodiché verrà comunicata la nostra reazione" conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.