Home . Fatti . Esteri . "Torturato oltre l'immaginabile", Washington su studente morto in Corea

"Torturato oltre l'immaginabile", Washington su studente morto in Corea

ESTERI
Torturato oltre l'immaginabile, Washington su studente morto in Corea

Il funerale dello studente Usa Otto Warmbier (AFP PHOTO)

Donald Trump ha accusato Pyongyang di aver "torturato oltre l'immaginabile" lo studente americano Otto Warmbier, morto nel giugno del 2017, una settimana dopo essere stato rilasciato dalle autorità nordcoreane. "Otto è stato torturato oltre l'immaginabile dalla Corea del Nord", ha scritto il presidente degli Stati Uniti su Twitter, dopo l'intervista rilasciata dai genitori del 22enne su 'Fox News'.

L'ARRESTO - Finora nessun funzionario americano aveva accusato pubblicamente il regime di Kim Jong-un di aver torturato il giovane studente, arrestato a Pyongyang nel gennaio 2016 per aver rubato uno striscione di propaganda. A giugno, dopo la morte del ragazzo, il presidente americano aveva definito la Corea del Nord un "regime brutale". Pyongyang aveva risposto denunciando una "campagna di diffamazione" e negando qualsiasi tortura o maltrattamento nei confronti del 22enne americano.

18 MESI DI PRIGIONE - Condannato a 15 anni di lavori forzati, Otto Warmbier è stato tenuto prigioniero dalla autorità di Pyongyang per oltre 18 mesi. Quando è stato liberato, il giovane, per ragioni che rimangono sconosciute, era in coma ed è morto pochi giorni dopo il rimpatrio negli Stati Uniti.

LE TENSIONI - La sua morte ha accentuato le tensioni già molto forti tra Washington e Pyongyang con il governo americano che ha vietato ai cittadini viaggi in Corea del Nord, dove tre americani sono ancora detenuti.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI