Home . Fatti . Esteri . Brexit, Juncker: "Fase 2 a ottobre? Ci vorrebbe miracolo"

Brexit, Juncker: "Fase 2 a ottobre? Ci vorrebbe miracolo"

ESTERI
Brexit, Juncker: Fase 2 a ottobre? Ci vorrebbe miracolo

(Afp)

"Alla fine di questa settimana" di negoziati tra le delegazioni dell'Ue e del Regno Unito "dico che non ci saranno progressi sufficienti" sulle tre priorità dell'accordo di ritiro del Regno dall'Unione (diritti dei cittadini, accordo finanziario e questione irlandese) "a meno che non succeda un miracolo". Lo ha confermato il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, a margine del Digital Summit a Tallinn, in Estonia. 

I negoziati con il Regno Unito, secondo il mandato dato a Michel Barnier dai 27, non potranno passare alla seconda fase, quella che riguarda la futura relazione tra Ue e Gran Bretagna, prima che il Consiglio Europeo abbia constatato, all'unanimità dei 27, che nei negoziati sono stati fatti "progressi sufficienti" sulle tre priorità. 

Ieri Barnier ha detto che, malgrado qualche passo avanti sia stato fatto su alcune materie, si è ancora "lontani" dall'aver fatto "progressi sufficienti", aggiungendo che potrebbero occorrere "settimane", se non "mesi". La prossima riunione del Consiglio Europeo sarà il 19 e 20 ottobre; quella successiva il 14 e 15 dicembre.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI