Home . Fatti . Esteri . Crisi Monarch Airlines, 110mila passeggeri a terra

Crisi Monarch Airlines, 110mila passeggeri a terra

ESTERI
Crisi Monarch Airlines, 110mila passeggeri a terra

(dalla pagina Facebook della compagnia, 'Monarch')

Dopo i problemi di Ryanair, una nuova bufera si è abbattuta sul trasporto aereo britannico: infatti la scorsa notte Monarch Airlines, una delle compagnie preferite dai turisti del Regno Unito, ha improvvisamente annunciato l'ingresso in amministrazione controllata e di conseguenza l'interruzione totale dei propri voli, gettando nel panico 110 mila passeggeri già in viaggio e cancellando più di 300 mila prenotazioni.

Il gruppo Monarch - che gestiva anche agenzie turistiche e siti di prenotazioni vacanze - ha comunicato con un messaggio sul proprio sito che a partire da oggi "tutti i voli e i soggiorni proposti dalle compagnie sono stati cancellati e non sono più operativi".

Poco dopo il sito è stato 'preso in gestione' dalla Civil Aviation Authority, l'Enac britannica, che ha comunicato come si tratti di "una situazione senza precedenti, e dal momento che ci sono fino a 110 mila passeggeri all'estero il governo del Regno Unito ha chiesto alla CAA di coordinare voli di rientro in patria per tutti i clienti Monarch, senza esborso da parte di questi ultimi".

Il governo di Londra ha già avviato una operazione - giudicata dal ministro dei trasporti Chris Grayling "il più grande rimpatrio in tempi di pace" di cittadini britannici - che prevede il noleggio di una trentina di aeroplani, alcuni dei quali già in volo per recuperare i clienti Monarch.

Quello odierno è il più grande fallimento di una compagnia aerea britannica e tocca una società che aveva appena festeggiato i 50 anni di attività (era stata creata nel giugno 1967) ma sulla quale già da un anno si addensavano voci di gravi problemi finanziari. Dal 2014 il gruppo era al 90% di proprietà del fondo di investimenti Greybull Capital e, dopo una prima ristrutturazione, nel 2015 aveva mostrato il primo bilancio in utile dopo anni di perdite.

Ma il numero di passeggeri - che lo scorso anno era sceso a 6,3 milioni - non aveva smesso di ridursi e la situazione finanziaria aveva già portato Monarch nel 2016 a un passo dal fallimento. Ieri la Caa aveva concesso una estensione di 24 ore della operatività, nella notte il blocco totale con l'invito - via twitter - a tutti i passeggeri "a non recarsi agli aeroporti".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI