Home . Fatti . Esteri . Ue: "Referendum Catalogna illegale"

Ue: "Referendum Catalogna illegale"

ESTERI
Ue: Referendum Catalogna illegale

(AFP PHOTO)

Il voto nel referendum in Catalogna sull'indipendenza "non è legale, ai sensi della Costituzione spagnola". Per la Commissione europea "si tratta di un affare interno della Spagna" e, pertanto, "deve essere trattato in linea con l'ordinamento costituzionale" del Regno. La Commissione "crede che questi siano tempi in cui servono unità e stabilità, non divisione e frammentazione". Lo afferma il portavoce capo della Commissione europea Margaritis Schinas, a Bruxelles durante il briefing con la stampa. 

"SERVE DIALOGO" - L'esecutivo comunitario, continua Schinas, invita le parti a passare "rapidamente" dallo "scontro" al "dialogo", visto che "la violenza" non può essere un "mezzo" accettabile per risolvere i problemi politici. "Abbiamo fiducia in Mariano Rajoy" per la gestione della fase che si apre ora, aggiunge Schinas.  

Intanto Carles Puigdemont chiede una mediazione internazionale per sbloccare la crisi in Catalogna. "Il momento richiede una mediazione e la mediazione deve essere internazionale", ha dichiarato il capo del governo catalano dopo una riunione straordinaria dell'esecutivo a Barcellona dedicata all'analisi dei risultati del referendum.

PUIGDEMONT - Chiedendo all'Ue di "smetterla di guardare dall'altra parte", Puigdemont ha di fatto addossato la responsabilità di procedere in questa direzione al governo centrale di Mariano Rajoy: "Siamo disposti?", si è poi chiesto, alludendo alla possibilità di una mediazione. "Io dico di sì".

"Semplicemente chiediamo una cosa: che non ci pongano condizioni". E ha concluso: "Le cose non possono proseguire nello stesso modo, non possiamo continuare con lo status quo attuale".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI