Home . Fatti . Esteri . Madrid: "Impediremo indipendenza Catalogna"

Madrid: "Impediremo indipendenza Catalogna"

ESTERI
Madrid: Impediremo indipendenza Catalogna

(Afp)

"Il governo impedirà che qualsiasi dichiarazione di indipendenza si trasformi in qualcosa". Lo ha affermato il premier spagnolo, Mariano Rajoy, in un'intervista a El Pais sulla sfida secessionista catalana, affermando che "la Spagna continuerà ad essere la Spagna e continuerà ad esserlo per molto tempo".

In vista poi della seduta del Parlamento catalano in cui Carels Puigdemont potrebbe dichiarare l'indipendenza, Rajoy ha rivolto un appello ai partiti politici catalani "moderati e per il dialogo" affinché prendano le distanze dagli "estremisti e radicali".

Spagna in piazza - Mentre a Barcellona era in corso una dimostrazione "per il dialogo" tra Spagna e Catalogna, in migliaia (almeno 50mila secondo le autorità governative) sono scesi in Piazza de Colon, a partire dalle 12, per gridare il loro 'no' a patti, compromessi e dialogo sull'indipendenza della Catalogna.

Una manifestazione colorata (tutta rossa e gialla come la bandiera spagnola), festosa ma dai toni duri. "Rajoy fai qualcosa", "Puigdemont golpista", "Non si dialoga con i terroristi", alcuni degli slogan sui cartelloni, accompagnati anche da grida di sostegno per la polizia nazionale e la Guardia Civil.

L'evento è stato organizzato dalla Fundación Denas e sostenuto da diverse associazioni, in difesa di "la nazione, la costituzione e lo stato di diritto". Tantissime le famiglie con bambini, persone anziane e gruppi di ragazze e ragazzi, tutti uniti nel chiedere al premier Mariano Rajoy di "agire" contro ciò che considerano una "sfida per l'unità della Spagna e la legalità".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI