Home . Fatti . Esteri . Migranti, Minniti: "No respingimenti e attenzione a diritti umani"

Migranti, Minniti: "No respingimenti e attenzione a diritti umani"

ESTERI
Migranti, Minniti: No respingimenti e attenzione a diritti umani

(Fotogramma)

"Mai navi italiane o che collaborano con la Guardia costiera italiana hanno riportato in Libia migranti tratti in salvo". Il nostro Paese, poi, "non sottovaluta affatto il tema del rispetto dei diritti umani in Libia e anzi lo considera cruciale, al punto da farne una componente essenziale della complessiva strategia sviluppata dal Governo". E' quanto sottolinea il ministro dell'Interno Marco Minniti in una lettera in risposta a Nils Muiznieks, commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, che chiedeva all'Italia informazioni riguardo alle operazioni marittime italiane nelle acque territoriali della Libia tese a gestire il flusso dei migranti.

L'attività delle autorità italiane "è finalizzata a null'altro se non alla formazione, all'equipaggiamento e al supporto logistico della Guardia costiera libica in stretta collaborazione con gli organismi dell'Unione europea", aggiunge Minniti. In questo quadro, "la collaborazione con le autorità libiche è quindi finalizzata a rafforzarne le autonome capacità operative e non ad attività di respingimento".

"L'obiettivo dell'azione italiana - rileva il responsabile del Viminale - è duplice: prevenire traversate che pongano a rischio le vite (fermo restando l'impegno nelle operazioni di search and rescue, quando tale rischio si verifichi) e garantire il rispetto degli standard internazionali di accoglienza in Libia, anche e soprattutto mediante il rafforzamento della presenza e delle attività di Unhcr e Oim".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI