Home . Fatti . Esteri . Repubblica Ceca, vince il 'Trump di Praga'

Repubblica Ceca, vince il 'Trump di Praga'

ESTERI
Repubblica Ceca, vince il 'Trump di Praga'

(Afp)

Il miliardario populista Andrej Babis, soprannominato il 'Trump ceco', si conferma vincitore delle elezioni nella Repubblica Ceca. Con il 99,9% dei voti scrutinati, il suo partito Ano risulta in testa con il 29,7% dopo una campagna elettorale contro l'arrivo di rifugiati e di stampo euroscettico.

Il voto ha segnato una svolta a destra per il Paese. Secondo arrivato è il partito conservatore Democratici Civici con l'11,3%. Il suo leader, Petr Fiala, ha escluso un'alleanza con Babis. Segue il partito anti-immigrati Libertà e Democrazia Diretta dell'uomo d'affari ceco-giapponese Tomio Okamura che promette di impedire "l'islamizzazione" del Paese, arrivato al 10,6% rispetto al 6,9% del 2013. I socialdemocratici (Cssd) del primo ministro uscente Bohuslav Sobotka, vincitori delle elezioni di quattro anni fa con il 20,5%, sono crollati al 7,9%. Alla testa di una coalizione con il partito Ano, Sobotka aveva convocato elezioni anticipate in seguito a uno scontro con Babis, titolare del dicastero delle Finanze.

"Non siamo un pericolo per la democrazia", ha detto questa sera il 63enne Babis parlando ai suoi sostenitori in festa a Praga. Il miliardario ceco ha annunciato di aver invitato via sms tutti i leader politici per aprire colloqui e formare al più presto un nuovo governo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI