Strage di poliziotti in Egitto: 55 morti

Sarebbe di almeno 55 poliziotti egiziani morti il bilancio della sparatoria con presunti terroristi scoppiata ieri durante un blitz delle forze di sicurezza in un presunto covo di militanti a sudovest del Cairo. Lo ha riferito la tv satellitare al-Arabiya, che cita fonti della sicurezza locale. Il ministero degli Interni del Cairo ha però confermato un bilancio ufficiale ben più ridotto, che parla di 16 poliziotti uccisi, 13 feriti e di un agente che risulta disperso. Il ministero, secondo la stessa al-Arabiya, conferma inoltre che 15 "terroristi" sono stati uccisi o sono rimasti feriti.

Lo scontro a fuoco è avvenuto nel distretto di al-Wahat al-Bahriya, nel governatorato di Giza. Secondo il giornale al-Masry al-Youm l'obiettivo dell'operazione era un presunto covo del gruppo Hasm, che in passato ha rivendicato diversi attacchi contro le forze di sicurezza egiziane e che le autorità del Cairo considerano legato al movimento dei Fratelli Musulmani. Secondo al-Arabiya, continuano intanto le operazioni delle forze di sicurezza nell'area.