'Maschio, femmina e altro': corte tedesca dice sì al terzo sesso

La Corte Costituzionale tedesca ha chiesto ai legislatori di riconoscere per legge l'esistenza del terzo sesso, consentendo così ai singoli individui di registrarsi diversamente da 'maschi' o 'femmine'.

Una decisione che i giudici di Karlsruhe hanno preso nel rispetto dei diritti fondamentali delle persone e che va a difendere anche l'identità sessuale di coloro che si identificano nei generi maschile o femminile, hanno sottolineato.

A rivolgersi alla Corte era stata una donna che chiedeva di poter essere identificata nel registro delle nascite come "Intersessuale/Altro".