Home . Fatti . Esteri . California, ecco cosa accadeva nella casa degli orrori

California, ecco cosa accadeva nella casa degli orrori

ESTERI
California, ecco cosa accadeva nella casa degli orrori

La conferenza stampa del procuratore distrettuale Mike Hestrin (AFP PHOTO)

Rischiano ciascuno fino a 94 anni di carcere i due genitori che tenevano prigionieri i 13 figli nella loro casa in California . David Allen Turpin, 57 anni, e la moglie Louise Ann, 49, compariranno davanti al tribunale per la formalizzazione di 12 accuse di tortura, sette di abusi su adulti non autonomi, sei di abusi su minori e 12 di mantenimento in cattività. Il padre dovrà rispondere anche di un accusa di atti osceni su minore.

Lo ha reso noto il procuratore distrettuale Mike Hestrin, fornendo nuovi dettagli sulla casa degli orrori dove erano tenuti prigionieri e malnutriti i 13 figli dei Turpin, di età compresa fra i 29 e i 2 anni.

LE CATENE - "Le vittime erano legate come forma di punizione, prima con corde e più tardi con catene" ha detto il procuratore, raccontando che i Turpin non slegavano i figli nemmeno per andare in bagno. Tale punizione poteva durare per settimane o anche mesi.

IL CIBO - I due genitori, ha aggiunto Hestrin, arrivavano anche a comprare cibo e a farlo vedere ai figli senza darglielo da mangiare.

LA FUGA - La casa degli orrori nella cittadina californiana di Perris è stata scoperta grazie alla figlia 17enne che è riuscita a fuggire chiamando poi la polizia con il cellulare.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI