Home . Fatti . Esteri . Aereo perde pezzi in volo

Aereo perde pezzi in volo

ESTERI
Aereo perde pezzi in volo

(da Twitter /Erik Haddad)

Un boato ad alta quota. Sotto, l'oceano. Il motore di destra che inizia a perdere pezzi, lamiere e bulloni che volano via, lasciando scoperta la turbina. Poi la paura, in attesa di effettuare un atterraggio di emergenza.

E' quanto hanno vissuto i passeggeri del volo United Airlines 1175 da San Francisco a Honolulu, nelle Hawaii, dove sono atterrati fortunatamente senza conseguenze dopo circa 40 minuti di trepidazione. Durante la tratta, dopo aver sentito un forte botto, l'aereo ha iniziato a tremare violentemente per qualche minuto.

IL VOLO - A quel punto, tutti coloro che si trovavano seduti sul lato destro del velivolo, guardando fuori dal finestrino, hanno visto ciò che nessuno si augura di vedere a circa 10 km di altitudine: pezzi di metallo che volavano via dal motore sull'ala.

LE CAUSE - Non sono ancora chiare le cause alla base del malfunzionamento ma intanto, secondo quanto riferito da Ian Gregor, portavoce della Federal Aviation Administration citato dal 'New York Times', l'agenzia sta investigando.

40 MINUTI - Alcuni testimoni hanno parlato di un forte botto, altri di un fulmine che avrebbe colpito l'ala del Boeing 777. Durante l'incidente, i passeggeri sono stati seguiti dagli assistenti di volo che hanno detto loro di tornare immediatamente ai propri posti e di allacciare le cinture di sicurezza. Fino a quando, dopo 40 minuti circa, tutti hanno potuto tirare un sospiro di sollievo, con i motori spenti sulla pista della capitale hawaiana.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI