Siria, scatta tregua umanitaria

Scatterà alle 9 ora locale (le 8 in Italia), la tregua umanitaria quotidiana di cinque ore nella Ghouta orientale annunciata dalla Russia. Secondo quanto concordato, sarà creato un corridoio umanitario per permettere, in quelle ore, ai civili di lasciare l'area controllata dai ribelli e bombardata incessantemente da giorni dal regime.

"Questo è un nuovo modo di imporre uno spostamento forzato dei residenti della Ghouta orientale - ha denunciato alla Dpa l'attivista Abu Ahed - e anche una mossa russa per aggirare la risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu adottata sabato scorso", che prevedeva una tregua di 30 giorni in Siria.

VIOLAZIONE - Ma i caschi bianchi della Syria Civil Defence hanno denunciato che un civile è stato ucciso nel sobborgo a est di Damasco da colpi di artiglieria sparati dal regime di Bashar al-Assad, in violazione della tregua umanitaria.

Colpi d'artiglieria sono stati sparati verso le 10:30 (ora locale) contro le zone di Douma, Bayt Sava e al-Marj uccidendo un civile e ferendone molti altri. Ma il bilancio delle vittime, hanno aggiunto, rischia di aumentare.