Mosca blocca Telegram

Un tribunale di Mosca ha ordinato il blocco in Russia dell'accesso all'applicazione di messaggistica Telegram, per non aver fornito ai servizi di sicurezza (Fsb) le chiavi per decrittare i messaggi degli utenti.

Secondo quanto riporta la Tass, il tribunale distrettuale di Tagansky ha accolto la richiesta del Roskomnadzor, l’organismo russo di controllo sui media, e disposto il blocco "immediato" dell'app. "Il divieto di accesso alle informazioni sarà in vigore fino a quando non saranno soddisfatte le richieste del Fsb", ha detto il giudice Yulia Smolina.

L'audizione si è svolta in assenza di rappresentanti di Telegram, i cui legali hanno già annunciato che faranno ricorso contro la decisione.