Home . Fatti . Esteri . Proteste anti-Putin, arrestato Navalny

Proteste anti-Putin, arrestato Navalny

ESTERI
Proteste anti-Putin, arrestato Navalny

(Afp)

Aleksei Navalny è stato arrestato a Mosca durante una manifestazione contro Vladimir Putin, che lunedì si insedierà ufficialmente come presidente dopo la rielezione. Navalny, leader del Partito del Progresso e presidente della Coalizione Democratica, ha esortato i suoi sostenitori a scendere in piazza per protestare contro la permanenza di Putin al potere, contro la corruzione e contro la censura sul web.

Oltre a Navalny, altre 1600 persone sono state fermate nelle dimostrazioni che si sono svolte in 90 città. Solo a Mosca sarebbero stati fermati 600 manifestanti. Anche prima delle manifestazioni sono stati compiuti arresti e sono state effettuate perquisizioni in uffici riconducibili a Navalny.

Una condanna della "brutalità della polizia e degli arresti di massa" compiuti in Russia è arrivata oggi dall'Ue. "Il fermo di oltre un migliaio di manifestanti e la violenza usata contro di loro dalle autorità russe nel paese oggi minaccia le libertà fondamentali di espressione, associazione ed assemblea nella Federazione russa", ha riferito un portavoce di Federica Mogherini, Alto Rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell'Ue. "Anche se alcune manifestazioni non erano autorizzate nel luogo in cui si sono svolte questo non può giustificare la brutalità della polizia e gli arresti di massa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.