Accuse e missili tra Israele e Iran

Tensione Israele-Iran. Accuse e raid in territorio siriano infiammano i rapporti tra i due Paesi. Secondo l'esercito di Gerusalemme, le forze iraniane hanno lanciato almeno 20 razzi contro le postazioni israeliane nelle Alture del Golan ma l'Iran smentisce. "Teheran non ha nulla a che fare con i razzi lanciati nella notte contro Israele dalla Siria" ha dichiarato il numero due del Consiglio supremo di sicurezza nazionale iraniano, Abu al-Fadl Hassan al-Baiji, secondo quanto riportato dalla tv al-Manar.

L'esercito israeliano ha annunciato di aver colpito in nottata decine di obiettivi militari iraniani in Siria. In un comunicato l'esercito parla di "attacco su ampia scala contro l'establishment iraniano in Siria". I caccia israeliani, ha ancora reso noto, sono finiti nel mirino delle forze di difesa aeree siriane. L'esercito ha informato le autorità russe prima dell'attacco, ha dichiarato ai reporter il portavoce Jonathan Conricus.

L'esercito di Damasco da parte sua ha annunciato di aver respinto un'"aggressione" al territorio siriano, intercettando "decine di missili" lanciati da Israele. E' quanto riporta l'agenzia di stampa ufficiale siriana 'Sana'.

VITTIME - Sono almeno 23 i combattenti delle forze fedeli al leader siriano Bashar al-Assad rimasti uccisi nei raid israeliani. Lo ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani, come riporta l'agenzia di stampa Dpa. Secondo l'Ong con sede in Gran Bretagna, legata agli attivisti delle opposizioni, tra i morti si conterebbero cinque soldati siriani e 18 combattenti stranieri delle forze alleate.