Home . Fatti . Esteri . Uccide l'amante e ci fa il barbecue

Uccide l'amante e ci fa il barbecue

ESTERI
Uccide l'amante e ci fa il barbecue

Immagine di repertorio (Xinhua)

Non solo ha ucciso il marito con una dose letale di eroina, soffocandolo poi con un cuscino. Ma Kelly M. Cochran, 34enne dell'Indiana (Usa) è sospettata di aver assassinato altre nove persone e di aver servito i resti del suo amante ai vicini di casa, durante un barbecue. La macabra vicenda, raccontata dall'Indy Star, risale a qualche anno fa. La donna, che attualmente sta scontando l'ergastolo per aver ucciso e smembrato l'amante, Chris Regan, scomparso nel 2014, è stata inoltre condannata a 65 anni di carcere dopo aver ammesso di aver ucciso suo marito, Jason Cochran.

Ma andiamo con ordine. I coniugi Cochran avevano stipulato un "patto" per "uccidere chiunque fosse stato coinvolto nelle loro relazioni extraconiugali". Quattro anni fa, assieme al marito, Kelly M. Cochran attira Regan nella loro abitazione. Gli sparano, lo smembrano, e ne scaricano i resti nei boschi. Stando ai racconti di amici e familiari la 34enne avrebbe poi cucinato e servito alcuni resti del suo amante ai vicini, durante un barbecue.

Nel 2016 il marito della donna muore per una sospetta overdose. Lei confessa di averlo ucciso per vendicare la morte di Regan iniettandogli prima una dose di eroina e poi soffocandolo con un cuscino. Il capo della polizia di Iron River, Laura Frizzo, è fermamente convinta che il caso non sia chiuso. Secondo Frizzo e stando alle testimonianze della famiglia di Cochran, la donna potrebbe aver ucciso almeno nove persone e seppellito i loro corpi in tutto il Midwest.

Al caso Cochran è stato dedicato 'Dead North', un documentario che andrà in onda il 28 e il 29 maggio su Investigation Discovery, e che analizzerà altri possibili omicidi che potrebbero essere collegati alla 34enne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.