Home . Fatti . Esteri . "Italia vomitevole sui migranti", l'attacco del partito di Macron

"Italia vomitevole sui migranti", l'attacco del partito di Macron

ESTERI
Italia vomitevole sui migranti, l'attacco del partito di Macron

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Dopo che si è sbloccata la situazione della nave Aquarius, con l'offerta della Spagna di accogliere i 629 migranti nel porto di Valencia, dalla Francia riecheggiano le dure parole di Gabriel Attal, portavoce di En Marche, il partito del presidente francese, Emmanuel Macron. Intervistato da 'Public Sénat', Attal ha definito "vomitevole" la posizione del governo italiano.

"Io per primo ho un pensiero per i 629 uomini, donne e bambini che si trovano sulla nave - ha esordito Attal - Perché parliamo di persone. Parlare di migranti è disumanizzante. Su quelle navi ci sono delle persone, delle donne incinte, dei bambini. Ed è a loro che dobbiamo pensare prima di tutto".

Quindi ha aggiunto: "Credo che la posizione, la linea del governo italiano sia vomitevole. E' inammissibile fare della politica spicciola con delle vite umane. Trovo che sia immondo".

A stretto giro è arrivata la replica di Luigi Di Maio. "Proprio loro parlano..." ha detto il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, interpellato dai cronisti.