Home . Fatti . Esteri . Ira Alde su Salvini

Ira Alde su Salvini

ESTERI
Ira Alde su Salvini

(Foto AdnKronos)

"E' ora che fermiamo questa collaborazione, con persone come Orban, Kaczynski, Salvini: di fatto stiamo lavorando con tutti questi populisti e con questi nazionalisti". Lo dice il presidente del gruppo Alde (Liberaldemocratici) nel Parlamento Europeo, il belga Guy Verhofstadft, intervenendo in aula a Strasburgo durante il dibattito con il premier olandese Mark Rutte.

"Abbiamo una quinta colonna dentro l'Ue e nella famiglia europea - aggiunge - sono le ragazze pon pon di Putin: Farage, Le Pen, Wilders e altri e i loro amici che siedono qui. Stanno facendo, di fatto, una sola cosa: prendono i soldi e l'intelligence dal Cremlino, come ha fatto Aaron Banks, l'amico di Nigel Farage, che era colluso ed è stato aiutato dai russi anche per la Brexit".

"Queste persone lavorano insieme, con Viktor Orban....E mi fa piacere che lei (il premier olandese Mark Rutte, ndr) abbia parlato di un'Europa di valori, come hanno fatto Emmanuel Macron, Charles Michel e Xavier Bettel. Di fatto, noi come liberali non possiamo accettare le trame antiliberali di queste persone: lei e noi dobbiamo essere in prima linea per combattere contro di loro", aggiunge.

E Verhofstadt diventa ancora più diretto in un tweet: "L'Europa - ha scritto - ha una quinta colonna nei suoi ranghi, le ragazze pon pon di Putin che vogliono distruggere l'Europa e la democrazia liberale dall'interno: Le Pen, Wilders, Farage, Orban, Kaczynski, Salvini usano i soldi e l'intelligence del Cremlino. Come l'amico di Farage Arron Banks, colluso con i russi per realizzare la Brexit".

L'intervento scritto distribuito in sala stampa, che poi Verhofstadt ha pronunciato in modo diverso, è ancora più duro di quello in Aula. In questa versione, si afferma che Orban, Kaczynski e Salvini "hanno un unico obiettivo ed è quello di distruggere l'Europa, di uccidere la nostra democrazia liberale".

Per Verhofstadt, nella versione che non è stata pronunciata ma solo scritta, "il progetto illiberale di Orban e dei suoi amici nazionalisti e populisti della destra alternativa non è compatibile con la nostra Unione e non è compatibile con i nostri valori europei. E' ora di combattere".

Il Movimento Cinque Stelle aveva tentato di confluire nel gruppo Alde, o Liberaldemocratici, all'inizio del 2017, un tentativo poi non andato a buon fine. I Cinquestelle, oggi al governo con la Lega di Matteo Salvini, siedono a Strasburgo nel gruppo Efdd, con lo Ukip fondato da Nigel Farage. Fino a qualche settimana fa a Bruxelles circolava la voce, confermata dall'ex pentastellato Marco Zanni (oggi nell'Enf), che nel 2019 avrebbero creato un gruppo nel Parlamento Europeo insieme ai francesi di En Marche e agli spagnoli di Ciudadanos, due movimenti giovani e di orientamento liberale, che hanno entrambi eurodeputati nel gruppo Alde.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.