Pussy Riot in campo ai Mondiali: 15 giorni di carcere

Sono stati condannati a 15 giorni di carcere i quattro componenti delle Pussy Riot che hanno invaso il campo domenica a Mosca durante la finale dei Mondiali, indossando le uniformi della polizia. Secondo il sito web di MediaZona, il tribunale di Mosca ha anche vietato a Veronika Nikulchina, Olga Pakhtusova, Pyotr Verzilov e Olga Kuracheva di partecipare a eventi sportivi per tre anni.

I quattro del collettivo punk femminista anti-Putin sono stati riconosciuti colpevoli di "aver violato gravemente le regole del comportamento degli spettatori" e sono stati condannati alla pena massima.