Street artist italiano arrestato da israeliani

Il noto 'street artist' napoletano Jorit ha fatto sapere attraverso Facebook di essere stato arrestato dalla polizia israeliana a Betlemme. Jorit, celebre per i suoi murales giganti realizzati a Napoli su intere facciate di edifici e dedicati a personaggi come Diego Armando Maradona e Massimo Troisi, era a Betlemme per realizzare un murale che ritrae il volto dell'attivista palestinese di 17 anni Ahed Tamimi, in carcere per aver schiaffeggiato un soldato israeliano e diventata simbolo della resistenza palestinese. Nel post pubblicato su Fb, Jorit chiede aiuto.

Sulla vicenda è intervenuto subito il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. "Sul muro dell’apartheid dei nostri giorni - ha scritto su Fb - un muralista napoletano ha disegnato il volto di Ahed Tamini, la ragazzina palestinese arrestata da minorenne per aver manifestato il legittimo disprezzo contro l’esercito occupante della sua terra. Jorit viene da Napoli, dalla prima città d’Europa che ha visto il proprio popolo sollevarsi contro l’esercito più crudele della storia dell’umanità. Non potrà mai essere un torto raffigurare il bel volto di una giovane eroina palestinese, il torto è invece averla voluta prigioniera, tenere assediato il suo villaggio di provenienza, aver costruito quel muro che separa popoli e crea ingiustizie. Jorit deve tornare subito a Napoli. La sua libertà è questione di democrazia - ha concluso il sindaco - riguarda tutti. Lo aspetto anche perché abbiamo del lavoro programmato da portare a termine a San Giovanni a Teduccio".