Perde a torneo videogame e uccide 3 persone

Avrebbe perso a un campionato di videogame e, accecato dalla rabbia, avrebbe iniziato a sparare. Sarebbe questa l'ipotesi alla base della sparatoria avvenuta ieri sera a Jacksonville, in Florida, in cui sono morte quattro persone, compreso l'aggressore. L'autore della strage, ha confermato la polizia locale, sarebbe il 24enne David Katz, di Baltimora.

La sparatoria è avvenuta al centro commerciale "The Landing", dove si disputava il torneo 'Madden', campionato ufficiale di videogames della National Football League. Secondo quanto ha riferito un altro giocatore al Los Angeles Times, il 24enne, dopo aver perso, ha sparato ad almeno cinque persone prima di uccidersi. L'ipotesi secondo la quale il giovane avrebbe aperto il fuoco perché arrabbiato dopo la sconfitta al gioco, riferisce la Bbc, non trova però al momento conferme ufficiali.