Home . Fatti . Esteri . Orban, il duro di Budapest che piace a Salvini

Orban, il duro di Budapest che piace a Salvini

ESTERI
Orban, il duro di Budapest che piace a Salvini

Victor Orban (Fotogramma)

E' sempre più saldo l'asse in Europa in tema di immigrazione tra Matteo Salvini e Viktor Orban. Dopo l'incontro ieri a Milano, tra le proteste della piazza, il premier ungherese ha definito il leader della Lega "un eroe" sottolineando come dipenda dal successo della sua politica la sicurezza dell'intera Europa. Salvini da parte sua ha detto, parlando di Orban, che è possibile "unire energie diverse con un obiettivo comune", poi, affrontando tempi economici, ha elogiato il basso tasso di disoccupazione, l'alta crescita e la flat tax in vigore in Ungheria. Ma chi è Viktor Orban?

Paladino della sovranità nazionale, protagonista di feroci scontri con l'Unione europea e strenuo oppositore dell'immigrazione, il primo ministro ungherese, 55 anni, è stato alla guida del Paese dal 1998 fino al 2002 per poi tornare al potere stabilmente dal 2010. Lo scorso aprile si è imposto con una ampia maggioranza con il suo partito Fidesz conquistando il terzo mandato consecutivo e tornando alla guida del governo per la quarta volta. Da quando è al potere è oggetto di polemiche e denunce. I critici in Ungheria e nell'Unione europea lo accusano di un sistematico smantellamento delle istituzioni democratiche e di corruzione.

Nato nel 1963 a Szekesfehervar, una città a 60 km a sud di Budapest, Orban, il maggiore di tre fratelli, è cresciuto a Felcsut e Alcsutdoboz. Dopo il servizio militare, come scrive la Bbc in un profilo del premier ungherese, si è trasferito all'inizio degli anni '80 a Budapest per studiare Giurisprudenza presso l'Eotvos Lorand University. Nel 1986, all'età di 23 anni, ha sposato Aniko Levai , dalla quale ha avuto 5 figli. Ha formato con un gruppo ristretto di compagni il nucleo di Fidesz, che da movimento giovanile si è trasformato in partito politico.

Nel 1998 ha vinto per la prima volta le elezioni formando un governo di coalizione. E' tornato al potere più di dieci anni dopo, nel 2010, trovando un Paese piegato per gli effetti della crisi economica globale. Da quel momento è rimasto stabilmente alla guida dell'Ungheria. Nel corso della crisi migratoria europea 2015 è stato protagonista di un duro scontro con Bruxelles in seguito alla decisione di innalzare una barriera anti migranti alla frontiera. Oggi Orban è l'uomo forte del gruppo Visegrad (Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia), blocco di Paesi con una linea molto dura contro la gestione dei migranti in Europa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.