Home . Fatti . Esteri . Caos Russia, proteste contro riforma pensioni

Caos Russia, proteste contro riforma pensioni

ESTERI
Caos Russia, proteste contro riforma pensioni

(AFP PHOTO)

Proteste contro la riforma delle pensioni si sono svolte in numerose città della Russia, dove si votava per il rinnovo di incarichi locali e regionali, di parlamentari, governatori, sindaci. Oltre 150 persone sono state fermate durante le manifestazioni, secondo il gruppo indipendente OVD-Info.

Le proteste erano state convocate dall'oppositore di Vladimir Putin, Alexei Navalny, che sconta una condanna a 30 giorni di carcere per aver organizzato eventi pubblici non autorizzati. Il voto, secondo gli esperti, sarà caratterizzato da una bassa affluenza.

La riforma voluta da Putin ed annunciata tre mesi fa dal premier Dmitry Medvedev fa salire l'età pensionabile a 65 anni per gli uomini e 60 per le donne a causa dei "gravi problemi demografici" che pesano sul sistema pensionistico, secondo quanto affermato dal presidente russo. L'aspettativa di vita media in Russia è di 66 anni per gli uomini e 77 per le donne, stando a dati della Banca Mondiale di due anni fa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.