Venti a 200 all'ora, Florence spaventa gli Usa

La costa est degli Stati Uniti si prepara all'arrivo dell'uragano Florence, che potrebbe colpire la South o North Carolina nei prossimi giorni, dopo essersi ulteriormente rafforzato. Il governatore della Carolina del Sud, Henry McMaster, ha disposto l'evacuazione obbligatoria dell'intera fascia costiera dello Stato nel timore degli effetti e dei danni che potrebbe causare l'uragano, con venti fino a 220 chilometri orari e precipitazioni eccezionalmente intense.

La decisione presa dal governatore potrebbe interessare un milione di persone circa: verranno fatti spostare anche gli abitanti di una parte della North Carolina e della Virginia. Donald Trump ha reso noto di essere stato informato dai governatori degli Stati interessati e dall'agenzia federale per la gestione delle emergenze e ha esortato su Twitter gli abitanti delle regioni a stare "allerta, attenti" e a "mettersi al sicuro".