Home . Fatti . . . EX MOI, LE ARCATE A POLITECNICO E UNIVERSITA' PER 30 ANNI
Fonte: comune torino

EX MOI, LE ARCATE A POLITECNICO E UNIVERSITA' PER 30 ANNI

Approvata in Consiglio comunale la delibera che apre la strada alla concessione trentennale delle arcate dell’ex Mercato ortofrutticolo all’ingrosso (MOI) di via Giordano Bruno all’Università degli Studi e al Politecnico. I due atenei torinesi vi costituiranno un polo scientifico-tecnologico interuniversitario nel campo della ricerca biomedica, con incontro e collaborazione fra ricercatori dell’area universitaria medico chirurgica e del Politecnico. Un polo di aggregazione multidisciplinare, spiega il provvedimento – presentato dagli assessori Lo Russo e Passoni - ove insediare attività di didattica, ricerca avanzata, di collaborazioni con istituzioni pubbliche e realtà private e di stimolazione di iniziative di sviluppo imprenditoriale. La concessione avrà durata trentennale. La Città concederà agli atenei la parte di propria pertinenza a titolo gratuito. Per la rimanente porzione dell’area in disponibilità di Parcolimpico Srl, i rapporti giuridico-patrimoniali tra quest’ultimo e gli atenei saranno oggetto di atti separati. I lavori dovranno essere eseguiti in osservanza delle prescrizioni della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici. La deliberazione è stata approvata in aula con 24 voti a favore, 2 contrari e 7 astenuti. Approvate anche alcune mozioni di accompagnamento: una (primo firmatario Paolo Greco Lucchina) impegna la Giunta ad attivarsi presso Prefettura e Questura per l’esecuzione del sequestro delle contigue palazzine ex Villaggio olimpico, già disposto dal tribunale; un secondo documento (primo firmatario Fabrizio Ricca) chiede che la Giunta riferisca ai capigruppo, entro 30 giorni, su tempi e modalità dello sgombero delle palazzine. Infine, è stata approvata la mozione (prima firmataria, Chiara Appendino) che impegna la Giunta ad adoperarsi affinché anche Parcolimpico Srl conceda la gratuità della porzione di arcate di propria competenza. C.R. - Ufficio stampa del Consiglio comunale

Comunicato stampa

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI