Home . Fatti . . . La Notte Europea dei ricercatori è anche per bambini
Fonte: researchitaly

La Notte Europea dei ricercatori è anche per bambini

Il 25 settembre è stata dichiarata Notte Europea dei Ricercatori per favorire la divulgazione scientifica. Si terranno conferenze, spettacoli, concerti, esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre, visite guidate per consentire al grande pubblico di scoprire la scienza divertendosi. Ma la notte dei ricercatori non è esclusivamente per gli adulti. Il programma italiano coinvolgerà anche bambini e ragazzi con molte iniziative divertenti e mirate proprio per appassionare alla ricerca anche i nostri figli, che grazie alla loro giovane età apprendono con facilità, in modo spontaneo e giocoso, senza pudori e inibizioni. A Roma, ad esempio, l’offerta è talmente ampia e variegata che non è possibile elencare tutti gli eventi previsti. Limitandosi – per ora, ma ci torneremo nei prossimi giorni – alla proposta dell’ Area di Ricerca dell’Università Tor Vergata (ARTOV), tutti concentrati nella giornata del 25 settembre, i piccoli potranno gustare un gelato al gusto di scienza (se siete curiosi non dovete far altro che andare a scoprire di cosa si tratta) oppure osservare l’incredibile trasformazione dei prodotti alimentari attraverso le tecniche, i segreti e la ricerca per capire cosa succede ai cibi quando vengono cucinati Se avete bambini che amano l’avventura, potete intraprendere con loro un vero e proprio viaggio virtuale verso l’Antartide attraverso un percorso in cui sono riprodotte le fasi e gli ambienti che il ricercatore deve affrontare in un ambiente così estremo, o sbirciare cosa accade in Antartide attraverso il collegamento speciale stabilito con la Base Antartica Concordia che rivelerà ai bambini la vita dei ricercatori sia dentro la base che fuori. Queste sono solo alcune opportunità che offre ARTOV, presso la sede di Roma: per l’elenco completo degli eventi previsti e prenotarsi, è possibile consultare la pagina dedicata alla Notte Europea dei Ricercatori.

Comunicato stampa

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI