Home . Fatti . Politica . Riforme, Renzi: “E’ la settimana decisiva”. Grillo: “Noi facciamo sul serio”

Riforme, Renzi: “E’ la settimana decisiva”. Grillo: “Noi facciamo sul serio”

POLITICA
Riforme, Renzi: “E’ la settimana decisiva”. Grillo: “Noi facciamo sul serio”

(Infophoto)

“Adesso sono tutti favorevoli a fare le riforme. Le facciamo perché tutti pensiamo che l’Italia ha tutte le condizioni per potercela fare e questa è la settimana in cui si decide”. A dirlo è il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel suo intervento all’assemblea di Confindustria di Vicenza e Verona. Poi parla del fisco: “Sul tema fiscale abbasseremo le tasse, ma non è il punto oggi. Abbiamo già abbassato l’Irap, iniziato ad abbassare le tasse, ma la semplificazione è il primo passo e una vera rivoluzione: il provvedimento sulla semplificazione fiscale lo approveremo venerdì in Cdm”. “L’Agenzia delle entrate sia a disposizione e sia un consulente delle aziende”. ”Prima della sanzione - ha sottolineato Renzi, - ci deve essere una sorta di cartellino giallo” ha spiegato Renzi tra gli applausi degli imprenditori in platea.

In mattinata il premier era salito al Colle per fare il punto sulle riforme all’indomani dell’apertura al dialogo del M5S su quella elettorale. Il capo dello Stato e il presidente del Consiglio, a quanto si apprende dall’ufficio stampa del Quirinale, ‘’hanno compiuto un ampio giro di orizzonte sui temi della riforma costituzionale all’esame del Senato e del possibile coinvolgimento del più ampio arco di forze politiche in vista della conclusione dell’iter in quel ramo del Parlamento’’.

Dopo il post a doppia firma Grillo-Casaleggio, intanto, il M5S ha formalizzato la richiesta a Palazzo Chigi per un confronto sulla legge elettorale. “Noi facciamo sul serio. Questa è la lettera che abbiamo appena mandato a Renzi. Diffondete”, scrive Beppe Grillo su Facebook linkando il post che i gruppi parlamentari grillini hanno pubblicato sul blog con la proposta a Matteo Renzi. Un incontro, ‘’naturalmente in streaming per ragioni di trasparenza’’, - si legge nella missiva, firmata dai parlamentari stellati, pubblicata sul blog di Grillo - per parlare di legge elettorale, partendo dalla proposta di legge stellata ribattezzata ‘Democratellum’.

“È il frutto di un intenso lavoro - spiegano i parlamentari stellati - portato avanti da decine di migliaia di cittadini che per mesi hanno contribuito direttamente a determinarne le caratteristiche. La nostra proposta assicura la rappresentatività del Parlamento e rafforza il rapporto tra eletti ed elettori.Infatti, si tratta di un sistema proporzionale in circoscrizioni di dimensioni intermedie che, pur essendo sensibilmente selettivo, grazie alla formula del divisore corretta, consente l’accesso al Parlamento anche alle forze politiche piccole. Inoltre, prevede la possibilità per gli elettori non solo di esprimere un voto di preferenza, ma anche di penalizzare i candidati sgraditi, favorendo in questo modo una più diretta responsabilità degli eletti nei confronti degli elettori”.

Ora la palla passa a Palazzo Chigi. “Speriamo in una risposta in giornata - dice all’Adnkronos il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio - e in un incontro già in settimana”. E in serata da Palazzo Chigi trapela che la settimana prossima potrebbe essere quella buona per l’incontro con i 5 Stelle. E’ quanto si apprende da fonti di governo. Ancora da definire il format dell’appuntamento con i grillini. Quanto all’incontro con Silvio Berlusconi, ancora non sarebbe stato fissato.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI