Home . Fatti . Politica . Lavoro: Bersani, mediazione possibile se non si alzano bandierine

Lavoro: Bersani, mediazione possibile se non si alzano bandierine

Renzi stia sereno e tranquillo

POLITICA
Lavoro: Bersani, mediazione possibile se non si alzano bandierine

Pierluigi Bersani e Matteo Renzi (Infophoto)

Pier Luigi Bersani "esclude" la scissione nel Pd, ma torna a chiedere dialogo e rispetto all'interno del partito, a cominciare dalla discussione sulla riforma del lavoro e sull'articolo 18. "Sento cose strane su una scissione. Ma la scissione non esiste, è da escludere. Però bisogna rispettare le opinioni, non si può dire 'prendere o lasciare' -dice l'ex segretario a Sky- Si può discutere, se non si alzano le bandierine". "Renzi stia sereno, stia tranquillo", consiglia Bersani. E mette in chiaro: "se c'è uno slittamento a destra, quello non è la nostra ricetta".

"Vedo il rischio che si aumenti la frammentazione nel mondo del lavoro -avverte ancora Bersani- in Senato ci sono emendamenti assolutamente ragionevoli. Il Pd va preservato così come il governo, ma bisogna fare degli aggiustamenti. Stiamo camminando su questa strada stretta". A suo giudizio, "si sta facendo ideologia senza affrontare il problema della produttività".

Infine, una riflessione sull'incontro tra Renzi e Sergio Marchionne: "a Sergio avrei detto: 'i consigli e i complimenti falli a quei governi dei paesi dove paghi le tasse'. Non ci è piaciuto che l'azienda abbia spostato la sede legale in Olanda e paghi le tasse in Inghilterra".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI