Home . Fatti . Politica . Puglia, Meloni: "sostegno a Poli Bortone se c'è l'appoggio di tutta FI"

Puglia, Meloni: "sostegno a Poli Bortone se c'è l'appoggio di tutta FI"

POLITICA
Puglia, Meloni: sostegno a Poli Bortone se c'è l'appoggio di tutta FI

Fratelli d'Italia sosterrà Adriana Poli Bortone nella corsa alla presidenza della regione Puglia solo se l'intera Forza Italia la appoggerà. Lo ha annunciato la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni a margine dell'Ufficio di presidenza del partito.

"Vogliamo sapere -spiega Meloni- se sulla Poli Bortone, che è un nostro candidato, che quindi ci piacerebbe molto vedere candidato alla presidenza della Regione Puglia, Berlusconi può garantire almeno il sostegno di tutta Forza Italia. Se la Poli Bortone serve a risolvere e a saldare conti interni a Forza Italia sulla pelle degli alleati e far perdere il centrodestra e quindi un'opportunità per i cittadini della Puglia di avere una politica diversa a quella che abbiamo visto in questi anni con Nichi Vendola e regalare la Regione a Michele Emiliano, questo non ci interessa, perché non abbiamo fondato Fratelli d'Italia per continuare a vedere un centrodestra che rincorre il tatticismo e non riesce a offrire risposte ai cittadini".

A Forza Italia Fdi chiede una risposta "entro le prossime 24 ore", altrimenti confermerà l'appoggio a Francesco Schittulli, chiedendo a Poli Bortone di ritirare la propria candidatura. Meloni bacchetta poi l'ex sindaco di Lecce, ricordando che "sarebbe un errore per una persona con la storia di Adriana Poli Bortone farsi utilizzare per impedire al centrodestra di essere competitivo. E mi dispiace che non abbia partecipato alla riunione di questo ufficio di presidenza, di cui pure fa parte, e che ci abbia fatto conoscere parte delle sue determinazioni tramite la stampa invece di venirsi a confrontare con il suo partito".

Una questione che Adriana Poli Bortone aveva già affrontato in giornata mettendo le mani avanti: "Se Fratelli d'Italia dovesse rinunciare alla mia candidatura, alla candidatura di una persona che fa parte del suo ufficio di presidenza, io -aveva detto- ci resterei male e penserei di andarmene. Se il partito rinuncia al mio nome con motivazioni che io non posso condividere, si vede che non vogliono che io resti in Fratelli d'Italia".

Intanto nonostante le fasi travagliate che hanno portato alle divisioni nel centrodestra e alla decisione di Forza Italia di candidare alla presidenza della Puglia Adriana Poli Bortone togliendo il sostegno a Francesco Schittulli, Silvio Berlusconi sarebbe pronto ad impegnarsi direttamente nella campagna elettorale con varie uscite pubbliche. L'ex premier aveva già previsto due o tre comizi e al momento sarebbe intenzionato a confermare il programma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.