Home . Fatti . Politica . Fi: Toti, Marina ha qualità, ma deciderà lei

Fi: Toti, Marina ha qualità, ma deciderà lei

Verdini non può essere il vessillifero della nuova fase

POLITICA

"Ho condiviso le sue ultime affermazioni su Renzi, ma da quello che so Marina ama il suo lavoro e vorrebbe continuare a farlo. Lei come anche altri nella famiglia avrebbe tutte le qualità per entrare in politica, ma non dobbiamo sottoporli a questo tira e molla, sarà una loro scelta". Così, in una intervista al Corriere della Sera, Giovanni Toti, consigliere politico di Silvio Berlusconi, sull'ipotesi della candidatura della figlia del Cavaliere, Marina, alla guida del partito.

"Non credo -aggiunge Toti- che Fi cambierà nome e tantomeno identità. E' chiaro che si proseguirà con un'opera di rinnovamento che sta subendo resistenze dettate più dalla paura che dai propositi del presidente, che mai ha pensato a privarsi di esperienze importanti del centrodestra. Se restano sempre le stesse persone nelle stesse posizioni, un partito si logora. Serve anche gente fresca, nuova: nessuno viene sedotto e abbandonato, ma nessuno può fare da tappo".

Quanto a Denis Verdini, tra lui e Berlusconi, dice Toti, "c'è un rapporto profondo, e come tale soggetto ad alti e bassi. Denis è un politico importante, ha creduto davvero nel Nazareno e crede ancora che il centrodestra sia troppo debole oggi per competere e debba rimanere legato al progetto di Renzi. Io penso il contrario ma in ogni caso, oggi che si torna ad un'idea bipolare della dialettica politica, Verdini che ha incarnato un'altra posizione non può essere il vessillifero di questa nuova fase", conclude il candidato di Fi alla presidenza della Liguria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.