Home . Fatti . Politica . Campania, Pecoraro Scanio: "Regione non perda i 230 mln per inquinamento golfo"

Campania, Pecoraro Scanio: "Regione non perda i 230 mln per inquinamento golfo"

POLITICA
Campania, Pecoraro Scanio: Regione non perda i 230 mln per inquinamento golfo

Alfonso Pecoraro Scanio (Infophoto)

"Rivolgo un appello a tutti i candidati alla presidenza della Regione Campania affinché si esprimano sul tema dell'inquinamento del golfo di Napoli e di tutte le coste della Campania". A lanciare l'appello ai candidati in corsa per la presidenza della Regione Campania attraverso l'AdnKronos è Alfonso Pecoraro Scanio. Già nelle scorse settimane l'ex ministro aveva lanciato l'allarme insieme all'associazione Marevivo."Il Golfo di Napoli rischia un'emergenza inquinamento e la regione Campania di perdere 230 milioni di euro di fondi Ue con danni gravissimi ad ambiente e occupazione", dice Pecorardo Scanio.

Ma l'inquinamento del golfo è solo una delle tante emergenze in Campania. "Io chiederei a tutti i candidati di impegnarsi perché la Regione sostenga anche presso la Corte Costituzionale la mobilitazione contro le trivellazioni petrolifere - aggiunge - sia in mare che nelle campagne italiane, in particolare in Irpinia e nel Sannio". E, ancora, sottolinea, "manca un piano serio per le rinnovabili diffuse e di piccola entità in Campania e resta il grande tema di rivitalizzare i parchi regionali".

Sui rifiuti, "l'obiettivo è la strategia zero waste, che faccia superare alla Campania l'endemica emergenza". "Un'altra cosa che chiedo è che la Regione si impegni a difendere il Corpo Forestale dello Stato, che non solo non va smantellato, come vorrebbe il governo, ma che va anzi potenziato affidandogli le polizie provinciali. Il lavoro di contrasto alle ecomafie e ai grandi scempi come quello della Terra dei Fuochi va fatto in stretto rapporto con chi si è impegnato nello scovare i responsabili come il generale Costa del Corpo Forestale e le comunità locali".

Ma c'è anche Bagnoli. "Io ricordo che Tremonti tagliò i fondi che avevo trovato per eliminare la colmata e fare un'opera di vera bonifica. Al di là di quali siano gli strumenti - dice riferendosi al commissariamento annunciato da Renzi - io sono per il massimo coinvolgimento del territorio e la trasparenza di tutti gli atti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.