Home . Fatti . Politica . Campania, Cgil: "Caldoro punito da scelte inadeguate, con De Luca si apre opportunità"

Campania, Cgil: "Caldoro punito da scelte inadeguate, con De Luca si apre opportunità"

'Astensionismo grave, politica si interroghi'

POLITICA
Campania, Cgil: Caldoro punito da scelte inadeguate, con De Luca si apre opportunità

"Mi pare che alla prova dei fatti il governo Caldoro sia stato ampiamente battuto. In questi anni noi abbiamo più volte sottolineato le gravi carenze della regione e l'assoluta incorrispondenza tra quanto annunciato dalla giunta Caldoro e quanto in realtà non è stato fatto rispetto al lavoro, tranne alcuni atti di solidarietà a cui si sono limitati negli ultimi tempi ad esempio verso la vertenza Whirlpool. Sulla politica industriale la Regione è stata non solo assente ma anche negativa con scelte inadeguate". Così all'Adnkronos il segretario generale Fillea Cgil Campania Giovanni Sannino commenta il risultato elettorale delle elezioni regionali in Campania.

"Sui trasporti e sulla sanità c'è stata una devastazione completa - prosegue Sannino - e sui fondi europei e le opere pubbliche abbiamo assistito ad alchimie creative per dimostrare ai più che si erano spesi i soldi ma non è stato così, anzi c'è il rischio concreto di mandare indietro importanti risorse. Noi abbiamo denunciato tutto questo in maniera seria e il voto ha dato ragione a questa nostra critica".

"La vittoria di De Luca apre un'opportunità per questa regione - aggiunge Sannino - Non sono molto contento di come è andata questa campagna elettorale, che è stata una delle più brutte degli ultimi anni, dove i problemi reali delle persone sono stati oscurati dalla questione degli 'impresentabili' e delle alleanze oscure, ma questo dato appartiene ai politologi. Adesso bisogna riportare con tenacia i problemi dei cittadini al primo posto, innanzitutto il lavoro, perché questa è le vera sfida che la politica deve assumersi. Per questo - assicura - guarderemo con interesse e severità alle nuove scelte della giunta De Luca, al di là di quanto avverrà con la legge Severino". Infine una riflessione sull'astensionismo. "Mi sembra evidente che la politica debba interrogarsi al netto dell'astensione grave dal voto a queste elezioni regionali. Un problema che riguarda la politica e tutti quanti noi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.