Mafia capitale: Boschi, se necessario scioglimento procederemo

"Credo che il nostro dovere sia quello di mettere al primo posto il rispetto delle leggi, della correttezza, della legalità, il rispetto dei cittadini di Roma. Per cui, se dovessero emergere degli elementi che portano allo scioglimento" del Comune di Roma per infiltrazione mafiosa, "il governo si assumerà questa responsabilità, perchè ovviamente è più importante garantire il rispetto delle leggi che un titolo sui giornali, per quanto difficile da digerire". Lo dice il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, ospite de 'L'Intervista' di Maria Latella su Sky Tg24.

"Compito del governo -spiega Boschi- sarà di valutare attentamente la relazione che il prefetto Gabrielli presenterà sulla situazione del Comune di Roma, quindi è difficile dare valutazioni adesso prima di aver letto attentamente le carte. Ovviamente ci auguriamo che gli esiti di questa relazione non comportino una richiesta di scioglimento del Comune di Roma, mi auguro che questo non succeda per il bene di Roma e per il bene di tutto il nostro Paese, perchè sarebbe difficile spiegare all'estero lo scioglimento della nostra capitale per mafia".