Home . Fatti . Politica . Regioni, Bonaccini: "Rapporto corretto e autonomo con il governo" /Video

Regioni, Bonaccini: "Rapporto corretto e autonomo con il governo" /Video

POLITICA
Regioni, Bonaccini: Rapporto corretto e autonomo con il governo /Video

Il mandato è "quello di tenere conto di tutte le specificità, di avere un rapporto corretto e autonomo con il governo". Lo ha affermato il neo presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini spiegando il mandato che gli è stato dato dai suoi colleghi che oggi lo hanno eletto alla guida dell'organismo.

"Io sono un sostenitore di questo governo ma ricopro un ruolo nel quale, sulle singole questioni, verificheremo di volta in volta se quel punto di vista è condivisibile o meno -ha spiegato- e se non lo è faremo una discussione per correggere quelli che eventualmente riterremo degli errori". A chi gli chiedeva se dopo la sua elezione sentirà il premier Matteo Renzi, Bonaccini ha risposto: "Non c'è bisogno visto che ci sentiamo abbastanza spesso".

Alla riunione di oggi non hanno preso parte i presidenti di centrodestra Luca Zaia (Veneto), Roberto Maroni (Lombardia) e Giovanni Toti (Liguria) che hanno tuttavia dato la delega ai rispettivi assessori tanto che l'elezione di Bonaccini è avvenuta all'unanimità. "Con Zaia e Maroni ci siamo sentiti questa mattina", ha commentato Bonaccini rispondendo a una domanda sull'assenza dei tre presidenti. "Nei giorni scorsi ho letto parole di apprezzamento -ha aggiunto- in politica non ci sono nemici, ma avversari da rispettare".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI