Home . Fatti . Politica . Unioni civili, il ministro Costa: "Basta alla giurisprudenza creativa sulle adozioni"

Unioni civili, il ministro Costa: "Basta alla giurisprudenza creativa sulle adozioni"

POLITICA
Unioni civili, il ministro Costa: Basta alla giurisprudenza creativa sulle adozioni

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Sul tema delle adozioni "non può rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta: la giurisprudenza fino ad oggi ha dato delle interpretazioni colmando un vuoto normativo. Ora quel vuoto non c'è più, una norma esclude la stepchild adoption e quindi mi aspetto di vedere chiusa la fase di interpretazione creativa". Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali con delega alla famiglia, Enrico Costa, presente oggi al convegno del Forum delle Associazioni familiari "Famiglia, la vera impresa in Italia".

Sull'argomento è intervenuto anche l'avvocato Alessandra Gatto: "Dalle sentenze emesse negli ultimi anni dal Tribunale per i minorenni" emerge "la tutela del diritto del minore ad una famiglia al quale è strettamente connesso il diritto alla continuità affettiva". La giurisprudenza "ha applicato l’istituto in discorso al fine di tutelare l’interesse fondamentale del minore alla formalizzazione di un rapporto affettivo stabile e duraturo con il compagno/a del proprio genitore. La norma -aggiunge- è stata dalla giurisprudenza correttamente interpretata: dalle sentenze emesse negli ultimi anni dal Tribunale per i minorenni emerge, infatti, la tutela del diritto del minore ad una famiglia al quale è strettamente connesso il diritto alla continuità affettiva".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.