Home . Fatti . Politica . Raggi gioca la carta De Dominicis per il Bilancio

Raggi gioca la carta De Dominicis per il Bilancio

POLITICA
Raggi gioca la carta De Dominicis per il Bilancio

Virginia Raggi

Viriginia Raggi gioca la carta di Angelo Raffaele De Dominicis per il Bilancio. Il sindaco di Roma sceglie l'ex procuratore regionale della Corte dei Conti del Lazio per sostituire l'assessore Marcello Minenna che si è dimesso. ''E' una figura di primissimo piano e ha sempre combattuto per la legalità e la trasparenza'' ha detto Raggi al Tg1 spiegando i motivi che hanno portato a puntare sulla figura dell'ex procuratore regionale.

Proveniente dall'amministrazione civile dell'Interno, e' entrato nella Magistratura Contabile nel 1985 ed ha esercitato le funzioni requirenti di secondo grado presso la Procura Generale per oltre 13 anni e si e' occupato, nel corso della sua carriera, di controlli preventivi di legittimita' sugli atti e di Sace, societa' pubblica per i servizi assicurativi del commercio estero, predisponendo cinque relazioni al Parlamento.

E' autore di pubblicazioni giuridiche e di saggi.E' stato assistente di Istituzioni di Diritto Pubblico presso la facolta' di Economia dell'Universita' ''La Sapienza'' di Roma ed e', altresi', noto nel mondo accademico partenopeo, ove consegui' la laurea in giurisprudenza, iniziando i suoi primi studi scientifici con il prof. Michele Scudiero.

E' stato, inoltre, direttore responsabile di ''Panorama Giuridico'', rivista semestrale della Corte dei Conti ed e' iscritto all'albo speciale dei pubblicisti. Ha scritto per le riviste ''Archivio Civile'' e ''Informazione Previdenziale. Prima di andare in pensione a giugno, si è occupato della metro C e ha aperto un fascicolo di indagine per verificare se la restituzione del debito di 2,5 miliardi di euro da parte del ministero del Tesoro alla banca Morgan Stanley nel 2011 abbia causato un danno erariale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.