Home . Fatti . Politica . Caso Marra, Saviano: "Virginia Raggi deve dimettersi"

Caso Marra, Saviano: "Virginia Raggi deve dimettersi"

POLITICA
Caso Marra, Saviano: Virginia Raggi deve dimettersi

Roberto Saviano (Fotogramma)

"Virginia Raggi deve dimettersi perché ha legato il suo destino a quello di Raffaele Marra, perché lo ha difeso strenuamente quando si faceva notare l'imbarazzante continuità con le esperienze amministrative precedenti". Così scrive Roberto Saviano su Facebook, commentando l'inchiesta giudiziaria della Procura di Roma che ha portato all'arresto per corruzione dell'ex vice capo di gabinetto del Campidoglio Raffaele Marra.

"Oggi deve dimostrare di comprendere cosa significa essere la Sindaca della più importante città del Paese, sul piano della responsabilità", scrive Saviano sul proprio account social, facendo riferimento alla sindaca di Roma Virginia Raggi, "oggi deve dar conto delle sue scelte ai cittadini, a quelli che hanno votato lei per poi trovarsi Raffaele Marra pedina inamovibile della sua amministrazione".

"Perché Marra", continua l'autore di 'Gomorra', "non è - come molti credono - figura marginale. Marra è l'amministrazione Raggi: da lui passavano tutte le decisioni rilevanti della Sindaca che, nella migliore delle ipotesi, non ha saputo leggere la complessità del reale". "Lei e il M5S", conclude Saviano, "hanno fallito alla prova dei fatti. Forse è il caso che Raggi passi la mano perché mettere la testa sotto la sabbia porterebbe a un disastro peggiore".

In un precedente post lo scrittore napoletano aveva evidenziato le debolezze del Movimento Cinque Stelle. Secondo Saviano "pochi mesi di amministrazione Raggi a Roma sono bastati a far comprendere quanto il M5S sia fragile". "Il Movimento", scrive Saviano, "in mancanza di regole organizzative e di selezione precise e conoscibili, e quindi di regole democratiche, è un movimento scalabile. Può essere infiltrato da chiunque e, siccome chi critica viene epurato, non riesce a maturare una crescita interna".

Per superare tale debolezza "il M5S", scrive infine Saviano, "deve darsi regole precise. Deve accettare che per chiedere credibilmente democrazia all'esterno bisogna prima praticarla al proprio interno".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.