Home . Fatti . Politica . Caos Pd, Emiliano vs Renzi: "Anche carte bollate per arrivare al congresso"

Caos Pd, Emiliano vs Renzi: "Anche carte bollate per arrivare al congresso"

POLITICA
Caos Pd, Emiliano vs Renzi: Anche carte bollate per arrivare al congresso

Michele Emiliano (Fotogramma)

Caos Pd. L'intervista rilasciata a 'In mezz'ora' da Michele Emiliano, in cui il politico ha espresso la necessità di convocare un congresso, ha aperto una profonda spaccatura del partito. Sulla scia delle parole dell'ex presidente del Consiglio Massimo D'Alema, il governatore della Puglia si è scagliato contro il segretario del partito Matteo Renzi perché "non sta rispettando le norme dello Statuto" e "non sta aprendo il congresso". Secondo Emiliano "si può arrivare persino alle carte bollate" per obbligare Renzi a fare il congresso per cui ha esortato l'ex premier ad "iniziare immediatamente la procedura".

Le parole di Emiliano hanno subito ricevuto una pioggia di repliche. "Mi auguro che l'Emiliano magistrato conosca la legge meglio di come l'Emiliano politico conosce lo statuto del suo partito", ha commentato su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini.

Sulla stessa linea il vice segretario dem Lorenzo Guerini. "L'unico che non rispetta lo Statuto è chi non lo legge", ha ribattuto Guerini, spiegando che "il congresso viene convocato dall'assemblea nazionale, non dal segretario e va fatto, secondo l'art. 5 dello Statuto del nostro partito, nel dicembre 2017".

E' intervenuto nel dibattito anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che ha deciso di lanciare una petizione. "Io proporrò una petizione", ha annunciato Rossi in un'intervista a Controradio, "una petizione di poche righe, rivolta a elettori e iscritti, che vada alla direzione nazionale con la richiesta di convocazione di un congresso immediato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.