Congresso Pd, 7 su 10 con Renzi

Sempre meno tessere ma, almeno così sembra, tutte o quasi appartenenti a renziani di ferro. Gli iscritti Pd premiano infatti ancora una volta l'ex segretario ed ex premier Matteo Renzi, che conquista i circoli del partito attestandosi finora al 69,18%. Il dato, relativo a circa 2mila circoli, racconta di un'affluenza al 59,2% degli aventi diritto e di un notevole distacco di Renzi dagli altri due candidati alla Segreteria Pd: la mozione di Andrea Orlando, per ora secondo, si attesta infatti al 27,06% mentre il Governatore pugliese Michele Emiliano rimane a fondo classifica con il 3,73% dei voti.

E a meno di sorpassi imprevisti dell'ultimo minuto, sembra che l'ex premier sia destinato ancora una volta, e per i prossimi 4 anni, alla guida del partito. Domenica prossima sarà infatti l'ultima giornata di voto congressuale che proietterà i candidati verso le primarie del 30 aprile. Se tutto rimarrà com'è, si tratterà quindi di un consolidamento della leadership di Renzi, osteggiato da una parte del partito ma molto apprezzato da quello che resta dei militanti e della base Pd. Una fiducia verso il candidato Dem che il flop del referendum prima, e le dimissioni poi, non hanno evidentemente intaccato.