Home . Fatti . Politica . Cresce l'attesa per le primarie, Renzi: "Democrazia interna non si baratta"

Cresce l'attesa per le primarie, Renzi: "Democrazia interna non si baratta"

POLITICA
Cresce l'attesa per le primarie, Renzi: Democrazia interna non si baratta

(Fotogramma)

Mancano ormai meno di 24 ore all'apertura dei seggi per le primarie del Pd, previste domani dalle 8 alle 20. Attesa soprattutto per capire quale sarà l'afflluenza ai gazebo. Anche nella giornata di oggi Matteo Renzi ha fatto sentire la sua voce: alle 10 si è infatti recato a Caserta al Belvedere di San Leucio per un'iniziativa su cultura e rilancio del Sud con il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, mentre dalle 11, su Facebook, ha risposto alle domande degli elettori per un'edizione speciale di 'Matteo risponde'.

I temi caldi della sfida

Sempre su Facebook, Renzi ha intanto pubblicato un lungo post sulle votazioni di domenica: "Domani - scrive l'ex premier - si vota dalle 8 alle 20 in tutta Italia per le primarie del Pd. Grazie innanzitutto ai volontari: è una grande festa della democrazia che nessun altro partito ha la forza di organizzare come facciamo noi, ma tutti gli altri partiti si sentono in dovere di criticare. Tra commentatori e addetti ai lavori è partito adesso il coro 'Dagli alle primarie'. Le vogliono sminuire, forse persino eliminare. Perché le primarie restituiscono potere ai cittadini, non agli accordi di potere dei gruppi dirigenti".

"Sparano sulle primarie - aggiunge - perché immaginano un sistema diverso di selezione della classe dirigente: due editoriali, tre lanci di agenzia, un blog, qualche cena. Vogliono tornare a decidere loro. Vogliono evitare che siate voi ad avere l'ultima parola. Difendo le primarie, difendo il Pd, difendo il diritto dei cittadini di scegliere chi governerà la città, il partito, il Paese".

"Difendo le primarie perché la democrazia interna è un valore che non si baratta con niente. E difendo le primarie perché penso che una politica senza voti, una politica fatta solo di veti, non è politica. Andate a votare, domani. E andiamo avanti, avanti insieme. Senza parlare male degli altri candidati, ma raccontando - conclude Renzi - quale idea abbiamo per l'Italia di domani".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.