Home . Fatti . Politica . Pd, Verducci: "Fuori dai Dem minoritarismo inconcludente"

Pd, Verducci: "Fuori dai Dem minoritarismo inconcludente"

POLITICA
Pd, Verducci: Fuori dai Dem minoritarismo inconcludente

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Il dibattito sulle coalizioni "non ci porta da nessuna parte e allontana sempre di più le persone dal nostro mondo. Il vero tema è come aggredire il problemi reali della nostra società" e per affrontarlo "c'è bisogno di un Pd con piena consapevolezza di se stesso" anche perché fuori dal Partito democratico "c'è solo un minoritarismo inconcludente". Lo dice all'AdnKronos il senatore dem Francesco Verducci, animatore della Festa di Left Wing, quest'anno giunta alla sua quinta edizione dal nome 'La prossima mossa'.

Una tre giorni, organizzata a Fiuggi, con la quale "vogliamo dire che bisogna puntare sul Pd, sul suo progetto politico, sulla sua capacità di aggregare e riconnettersi con la società", sottolinea Verducci, protagonista questa mattina del seminario intitolato 'Che fare? Un grande Pd', mentre oggi pomeriggio sarà la volta del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, che discuterà con l'eurodeputato Pd Roberto Gualtieri di debito e crescita. Le conclusioni saranno invece affidate domani a Matteo Orfini e Donald Sassoon nell'ambito di un dibattito su sinistra europea e innovazione.

Tra i temi affrontati nel corso della kermesse anche l'ossessione della compatibilità di bilancio" e le politiche economiche europee degli ultimi tempi: "Rivendichiamo che in questi anni il Pd ha portato avanti, con Renzi segretario, un'iniziativa nei confronti dell'Europa per cambiare il dogma del Fiscal Compact, che nel 2013 ci ha sconnesso dal nostro elettorato. Questo - aggiunge Verducci - comporta anche una critica anche verso le politiche del centrosinistra del passato" e un "riposizionamento del Pd su un versante di grande determinazione nei confronti dell'Europa".

Per questo, insiste l'esponente dem, "sosteniamo convintamente Renzi, dal momento che fuori dal Pd c'è solo un minoritarismo inconcludente". All'orizzonte, guardando alle prossime politiche, si profila "una campagna elettorale molto difficile" ma secondo Verducci "il Partito democratico ha tutte le carte in regola per arrivare primo, come è accaduto alle europee del 2014".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI