Home . Fatti . Politica . Obbligo vaccini è legge

Obbligo vaccini è legge

POLITICA
Obbligo vaccini è legge

(Fotogramma)

Con 296 voti favorevoli, 92 contrari e 15 astenuti la Camera ha approvato in via definitiva il decreto legge che introduce l'obbligatorietà per dieci vaccini.

Per il sì la maggioranza e Forza Italia, per il no Lega e M5S. Astenuti Fratelli d'Italia.

"#Vaccini Il varo definitivo della legge aumenterà il livello di protezione sanitaria delle famiglie italiane" ha scritto su Twitter il premier Paolo Gentiloni.





"Sono molta soddisfatta, oggi abbiamo dato uno scudo protettivo per i nostri figli rispetto a delle malattie molto gravi, quindi abbiamo messo in sicurezza questa e le prossime generazioni" ha detto la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin.

"Non c'è nessun tipo di rischio - ha spiegato - il sistema sanitario nazionale non autorizzerebbe mai misure che possono mettere a rischio la salute dei minori. Noi facciamo esattamente il contrario: la vogliamo garantire sia per quelli che possono essere vaccinati sia per i tanti che o sono troppo piccoli per avere le vaccinazioni o non possono averle e hanno diritto di vivere in una società sicura".

Lorenzin ha quindi precisato che "i bambini che non hanno avuto fino ad oggi le vaccinazioni e che le devono incominciare non faranno tutto insieme, ma seguiranno i tempi e i modi del calendario vaccinale", ed ha ricordato che il decreto "per questo anno di transizione prevede una prima fase in cui si presenta una certificazione entro il 31 di ottobre, poi si ha fino al 10 marzo per presentare tutta la documentazione in forma originale, quindi c'è tutto il tempo per mettersi in regola anche dal punto di vista burocratico".

"Con la ministra Fedeli abbiamo lavorato in questi giorni durante il dibattito parlamentare proprio per mettere insieme tutti i tasselli che ci permettono di applicare in modo facile questa normativa - ha aggiunto Lorenzin - La scuola è uno strumento straordinario di educazione e di informazione ma anche di gestione di alcune situazioni importanti di salute pubblica come questa".

Riguardo alla manifestazione dei no vax riuniti in piazza Montecitorio per protestare contro il decreto, Lorenzin ha commentato: "Purtroppo le posizioni che i no vax hanno assunto sono totalmente antiscientifiche. Questo provvedimento, aumentando l'effetto gregge, metterà in sicurezza anche i loro figli che altrimenti non lo sarebbero".

"Insieme al Piano nazionale vaccini e a questo decreto che lo affianca - ha aggiunto - ci sarà un'intera campagna di informazione e formazione per operatori sanitari e scolastici e per le famiglie che non durerà qualche mese, ma qualche anno. Noi abbiamo parecchi anni da recuperare di disinformazione, di cultura anti-scientifica che ci hanno portato ieri a Stamina e oggi ai no vax. Spero che questa sia una lezione per l'Italia", ha concluso.

In piazza Montecitorio le associazioni dei genitori che si battono contro l'obbligo di vaccinazione hanno accolto la notizia del via libera definitivo della Camera al decreto legge al grido di "assassini, assassini" e "fuori la mafia dallo Stato". In piazza con i manifestanti anche il giudice Ferdinando Imposimato.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI