Home . Fatti . Politica . Consip, Gentiloni: "Inaccettabile screditare istituzioni"

Consip, Gentiloni: "Inaccettabile screditare istituzioni"

POLITICA
Consip, Gentiloni: Inaccettabile screditare istituzioni

(Fotogramma)

"Per un Paese come il nostro, la credibilità, l'autorevolezza di istituzioni che amministrano la giustizia, istituzioni militari che garantiscono la nostra sicurezza, soprattutto di questi tempi, è un bene prezioso da tutelare. Se ci sono dei comportamenti che questa credibilità e questa autorevolezza screditano, penso che siano dei comportamenti gravissimi". Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervistato alla Festa nazionale del'Unità dal direttore de 'Il Foglio', Claudio Cerasa, a proposito del caso Consip.

"Per fortuna - ha aggiunto il premier - queste istituzioni, ho totale fiducia, possono avere al loro interno gli anticorpi, la credibilità per evitare questi comportamenti, se necessario eliminarli. A loro spetta questo compito: ho fiducia che chi amministra la giustizia, chi garantisce la nostra sicurezza sappia confermare la credibilità di cui tutti abbiamo bisogno. Quello che mi preoccupa in questa vicenda è che venga messa in discussione questa credibilità, sarebbe gravissimo, ma sono convinto che non sarà così. Chi l'ha messa in discussione, alla fine non riuscirà a incrinare la forza di queste istituzioni".

Quanto alla possibilità che ci si trovi di fronte a un'ipotesi di eversione, di complotto, di un disegno per colpire Matteo Renzi, "non mi abbandono a giudizi di questo genere, rispetto queste valutazioni, ma la mia valutazione - ha ribadito Gentiloni - è che comportamenti che screditano queste istituzioni non possono essere accettati e che sono totalmente fiducioso che saranno queste stesse istituzioni a combattere questa situazione".  

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI