Home . Fatti . Politica . Pd, Veltroni: "E' nato per unire e non per tirarci i piatti"

Pd, Veltroni: "E' nato per unire e non per tirarci i piatti"

POLITICA
Pd, Veltroni: E' nato per unire e non per tirarci i piatti

"Il Pd nacque con dieci anni di ritardo, doveva essere la naturale prosecuzione dell'Ulivo. Con l'Ulivo per la prima volta il centrosinistra governava l'Italia e quel governo è stato il migliore della storia repubblicana soprattutto per l'autorevolezza e l'apertura di chi lo presiedeva e per la qualità dei suoi ministri. Ne cito uno tra tutti, Carlo Azeglio Ciampi". Così Walter Veltroni alla manifestazione dei 10 anni del Pd all'Eliseo.

"Non dobbiamo mai avere paura della parola 'sinistra', non camuffatela - ha esortato nel corso del suo intervento - 'Sinistra' non è solo una collocazione parlamentare, è un'idea del mondo, delle persone, della giustizia".

"Ora saremmo qui a celebrare i 20 anni del Pd" se si fosse riusciti a costruirlo negli anni Novanta, quando sarebbe stato la "naturale prosecuzione" del governo dell'Ulivo, un'esperienza però "che finì dopo due anni, abbattuta dai due mali storici della sinistra, il massimalismo e le divisioni" ha detto Veltroni.

"Il Pd - ha rimarcato - è nato per portare una nuova novella al Paese: finalmente ci si unisce e non ci si tirano i piatti alla prima occasione". E "l'elettore di sinistra aspetta questa notizia: un giorno, anche solo 24 ore, senza un litigio, una divisione, una scissione che rendono più deboli noi e più forti gli altri".

Parlando di cittadinanza Veltroni si è poi rivolto a Gentiloni e Renzi: "Vorrei che la legislatura si concludesse con l'approvazione dello Ius soli. Paolo e Matteo, fate ciò che è necessario" per approvarlo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI