Home . Fatti . Politica . No tasse e blocco Iva: via libera a manovra

No tasse e blocco Iva: via libera a manovra

POLITICA
No tasse e blocco Iva: via libera a manovra

(Fotogramma)

Via libera del Consiglio dei ministri alla legge di Bilancio. No a nuove tasse, stop all'aumento dell'Iva, via al rinnovo dei contratti pubblici, sgravi per le assunzioni fino a 34 anni. Una "manovra snella", no "lacrime e sangue", che, ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine della riunione, "sarà utile per la nostra economia". "Confido - ha poi sottolineato il presidente del Consiglio - nel sostegno convinto del Parlamento".

La manovra "contribuisce in modo significativo, in particolare per i giovani" alla "crescita del lavoro", ha spiegato ancora. Poi, ci sono "pacchetti di misure rilevanti" per "incoraggiare le imprese e la loro capacità competitiva e sull'innovazione tecnologica". Gentiloni, tra l'altro, ha proseguito: "Rafforziamo le misure sulla povertà, le crisi aziendali, rilanciamo i progetti per la riqualificazione sociale". Il pil, ha detto il premier, crescerà dell'1,5% nel 2017, 2018 e 2019.

Per il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan la manovra certifica "un punto svolta". Le risorse "sono limitate ma ben indirizzate" e quindi porteranno "più crescita". La manovra approvata dà impulso ad una "crescita non solo robusta ma anche inclusiva", ha sottolineato. Il ministro ha messo l'accento sull'"attenzione al rafforzamento delle fasce più deboli coperte dal sistema previdenziale. Vi sono una seria di misure a favore delle famiglie". Infine, ha osservato, "un ulteriore segnale di una manovra che introduce cambiamenti importanti viene dai contratti della Pa che, dopo molti anni, vengono riattivati" ha concluso.

"Abbiamo fatto quello che avevamo promesso: misure mirate per rafforzare la crescita e l'occupazione, non aumentare le tasse e continuare a promuovere gli investimenti". A dirlo all'Adnkronos è stato il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, dopo il via libera del Cdm.

Il Governo ha approvato una manovra indirizzata da un lato al rispetto degli impegni di bilancio presi con la Commissione europea - la correzione del disavanzo strutturale dello 0,3% e il calo del deficit in rapporto al Pil all’1,6% - e dall’altro al rafforzamento di una crescita sostenibile e inclusiva, con la mobilitazione di risorse per il 2018 per circa 20,4 miliardi di euro.

Palazzo Chigi segnala in una nota che le coperture, in termini di efficientamento di spesa e maggiori entrate derivanti in gran parte dal contrasto all’evasione, ammontano a circa 9,5 miliardi, mentre 10,9 miliardi rappresentano l’effetto netto espansivo della manovra, che interesserà in particolare le aree meno avanzate del Paese.

DECONTRIBUZIONI PER DISOCCUPATI FINO 34 ANNI - Padoan ha annunciato che con la manovra "viene introdotta una decontribuzione importante che permette di aggredire lo zoccolo duro dei disoccupati giovani, fino a 34 anni". Per le politiche a favore dei giovani (essenzialmente la riduzione del cuneo fiscale per le nuove assunzioni con i contratti a tutele crescenti) sono previsti circa 300 milioni che salgono a 800 milioni nel 2019 e 1,2 miliardi nel 2020. Un’attenzione particolare è riservata alle misure di lotta alla povertà, con il reddito di inclusione che viene potenziato di complessivi 300 milioni per il 2018, cifra che si aggiunge agli 1,7 miliardi già previsti a legislazione vigente.

NO AUMENTO IVA E TASSE - La manovra ha evitato "l'aumento dell'Iva e di tasse, gabelle e accise", ha detto il premier Gentiloni. Padoan ha spiegato che l'aumento delle entrate destinata alle coperture di parte delle misure della manovra "non ha a che fare con un aumento delle tasse ma con un efficientamento della riscossione e l'introduzione della fatturazione elettronica e altre misure strutturali".

RINNOVO CONTRATTI STATALI -"Impegno mantenuto. Si rinnovano i contratti per donne e uomini nella #PA come da accordo raggiunto il 30 novembre 2016. #LeggeDiBilancio", ha scritto il ministro della Pa Marianna Madia su Twitter al termine del Cdm. Il governo ha mantenuto "l'impegno preso per il contratto del pubblico impiego: è un risultato importante - ha sottolineato Gentiloni - e una risposta" a chi lo chiede da tanti anni come le organizzazioni sindacali.

ASSUNTI 1.500 RICERCATORI - La manovra prevede anche l'assunzione di 1.500 ricercatori. Lo ha annunciato Padoan.

APE SOCIALE DONNE - Nella manovra, il rinnovo per l'ape sociale delle donne. Si prevede di ampliare per il prossimo anno la platea dei beneficiari riducendo i requisiti contributivi alle donne con figli. La riduzione è pari a 6 mesi per ogni figlio fino ad un massimo di 2 anni. Per l'Ape a tempo determinato si amplia per il 2018 la platea dei beneficiari, estendendo l’indennità anche in caso di scadenza di un contratto a tempo determinato, a condizione che il lavoratore, nei 3 anni precedenti la cessazione del rapporto, abbia avuto periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi.

BONUS VERDE - Anche novità green nella manovra. Sono diverse infatti le misure che riguardano l’agricoltura, a partire dalle novità del 'bonus verde' per la cura del verde privato e dalla nascita dei 'distretti del cibo'.

Il 'bonus verde' prevede la detrazione per la “sistemazione a verde” di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere (terrazzi, giardini, anche condominiali) anche mediante impianti di irrigazione nonché a lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico. Nel testo è prevista poi la nascita dei “distretti del cibo”, realtà che uniscono imprese agricole, agroalimentari e sociali per fare rete nello sviluppo del territorio. L’obiettivo è quello di promuovere l’integrazione delle filiere anche con le attività commerciali di prossimità e la crescita della sostenibilità.

In coerenza con gli impegni del G7 agricoltura di Bergamo viene finanziato il fondo di solidarietà nazionale per le assicurazioni sulla volatilità dei prezzi e la mutualità in agricoltura, con lo scopo di difendere meglio i redditi degli agricoltori. Vengono confermate infine l’agevolazione IVA per le carni e l’eliminazione delle tasse agricole volute negli ultimi anni, con la cancellazione di Imu, Irap e Irpef per chi vive di agricoltura.

IMPRESA 4.0 - "Tutto il pacchetto 'Impresa 4.0' è stato inserito nella manovra di bilancio. Si tratta di più di 10 miliardi di finanziamenti a sostegno delle imprese che investiranno in innovazione, ricerca e formazione negli ambiti e nelle tecnologie" digitali. Così il ministro Carlo Calenda in una nota sulla legge di Bilancio.

"Per accrescere la competitività del sistema economico in chiave 4.0 è stato inoltre istituito il 'Fondo per il capitale immateriale, la competitività e la produttività' le cui priorità saranno: finanziare progetti di ricerca e innovazione e favorire il trasferimento dei risultati dei progetti verso il sistema produttivo", aggiunge il ministro per lo Sviluppo economico.

"La natura delle misure previste, in prevalenza incentivi fiscali e crediti di imposta - osserva ancora Calenda - consentirà di anticipare e concentrare gli effetti sull'economia reale nel corso del 2018 mentre le uscite di finanza pubblica saranno successive, a partire dal 2019 in linea con gli adempimenti fiscali ed i piani di ammortamento delle imprese".

BONUS GIOVANI - Viene confermata la misura introdotta nel 2016. I giovani che compiono 18 anni nel 2018, attraverso apposita piattaforma online, hanno a disposizione 500 euro spendibili per l’acquisto di biglietti del teatro o del cinema, l’acquisto di libri e musica registrata, per l’ingresso ai musei.

COMUNI - In arrivo i rimborsi ai comuni per minor gettito per l’anno 2018 in favore dei comuni penalizzati dalla sostituzione dell’Imu sull’abitazione principale con la Tasi su tutti gli immobili. Per le regioni sono stanziati per l’anno 2018 risorse per la riduzione del debito e per la riduzione della manovra a loro carico. Inoltre, sono previste anticipazioni di liquidità per la copertura del disavanzo sanitario 2016 della Regione Sardegna.

5G - Per la voce 'Banda larga' Per accelerare la politica di implementazione del 5G, si prevede di mettere a gara lo spettro delle frequenze nelle bande pioniere previste dall’Action Plan della Commissione Europea e si dispone la liberazione della banda 700 MHz.

SUD - Per il Sud viene rifinanziata per il biennio 2018-2019 la misura che prevede l’ampliamento del credito di imposta per acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive del Sud. Vengono prorogate le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno, agevolazioni complementari a quelle già previste dalla normativa nazionale. Tra gli altri interventi figurano l’incremento delle risorse del Fondo sviluppo e coesione rifinanziando la programmazione 2014-2020 e l’istituzione del Fondo imprese Sud volto alla crescita dimensionale delle piccole e medie imprese,

SPORT - Per la prima volta si prevede un ‘pacchetto’ di misure dedicate esclusivamente allo sport, tra le quali l’istituzione di un fondo ad hoc destinato a tutelare la maternità delle atlete e misure di incentivazione di natura fiscale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI